Italiano
Čeština
Dansk
Deutsch
English
Español
Français
Nederlands
Polski
Choose a language Choose a language

Il bollino Crit'Air è necessario in quasi tutte le principali città!

Ulteriori zone a basse emissioni (LEZ) in Francia nel 2020 - Tieniti informato!

Sempre più zone ambientali permanenti e temporanee (LEZ) saranno introdotte in Francia

In Francia, dal 2020 saranno introdotte ulteriori zone ambientali permanenti e dipendenti dalle condizioni meteorologiche. Informazioni attuali dal 06.11.2019 qui.
In seguito ai picchi di inquinamento atmosferico, le autorità competenti di molte città stanno attivando sempre più spesso zone ambientali temporanee. Nel 2019 sono stati imposti divieti di circolazione in 10 città, come Lione, Marsiglia, Parigi, Strasburgo e l’intero dipartimento dell’Isère.
Dal luglio 2017, i conducenti devono apporre un bollino Crit’Air valido sui loro veicoli per poter circolare nelle zone ambientali francesi. Il bollino Crit’Air, disponibile in 6 colori, distingue i veicoli vecchi da quelli nuovi delle classi EURO da 0 a 6.

Nel 2020, ulteriori nuove zone LEZ (zone a basse emissioni) permanenti e temporanee saranno introdotte che possono coprire un intero dipartimento o essere l’estensione di zone permanenti già esistenti. In particolare sono inclusi i dipartimenti della Loira (Saint-Etienne),  la regione del Pays de la Loire e altre città come Avignone e Nancy.
Informazioni aggiornate sono disponibili qui e nella nostra app di Green-Zones gratuita.

Le zone ZPA (dipendenti dalle condizioni meteorologiche) istituite nelle principali città e comuni francesi continueranno ad essere sviluppate nel 2020 e richiederanno una maggiore attenzione da parte del trasporto commerciale e turistico locale ed europeo, soprattutto perché lo stato dei diritti di accesso alle zone ambientali può cambiare entro 24 ore e i divieti di circolazione possono essere imposti sui bollini Crit’Air altrimenti autorizzati. Ciò significa che le categorie di bollini precedentemente valide non sono più autorizzate a circolare e possono essere imposte sanzioni elevate e divieti di circolazione immediati.
Anche le zone ZCR, che sono valide in modo permanente e sono principalmente stabilite nelle città più grandi, richiedono una maggiore attenzione nel 2020, in quanto non solo saranno rinominate zone ZFE (Zone à faibles émissions) a partire dal 2020, ma saranno spesso ingrandite e le loro regole inasprite.

Lo stato attuale e quotidiano dei diritti di accesso alle zone ambientali in Francia e in molti altri paesi europei può essere visualizzato in tempo reale - così come anteprima del giorno successivo – nella app di Green-Zones gratuita.

A partire dal 01.07.2016, a Parigi è entrata in vigore una severa zona ambientale a traffico limitato ZCR (Zones à Circulation Restreinte). Questa non solo vieta l'accesso a molti veicoli datati nella fascia oraria dalle 8 alle 20, bensì impone una classificazione anche a tutti gli altri veicoli attraverso un bollino Crit'Air. ...
Dal 27.11.2017 è stata introdotta una zona ambientale temporanea ZPA nella metropoli di Tolosa. Per accedere alla zona ambientale, i veicoli devono essere in possesso di un bollino Crit'Air, poiché già a partire dal terzo giorno di inquinamento atmosferico possono essere applicati divieti di circolazione, con il rischio di incorrere in sanzioni fino a 365,00 Euro ...
Dal 01.11.2017 è stata introdotta una zona ambientale temporanea ZPA. I proprietari di veicoli necessitano di un bollino Crit'Air per accedere alla zona ambientale, in quanto possono essere applicati divieti di circolazione temporanei in qualunque momento ...
Nel luglio 2017, l'intero Dipartimento della Gironde, con capitale Bordeaux, è diventato una zona a tutela dell'aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto è legittimato ad imporre l'obbligo del bollino Crit'Air o escludere la classe di bollino 5, così come altre classi, dalla circolazione ...
Nel giugno 2017, l'intero Dipartimento delle Bocche del Rodano, con capitale Marsiglia, è stato dichiarato zona a tutela dell´aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto è ora legittimato ad imporre l'obbligo del bollino Crit'Air o escludere le classi di bollino 4 e 5, così come altre classi, dalla circolazione ...
Nell'agosto 2017, l'intero Dipartimento della Hérault, con capitale Montpellier, è stato dichiarato zona a tutela dell´aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto è ora legittimato ad imporre l'obbligo del bollino Crit'Air o escludere le classi di bollino 4 e 5, così come altre classi, dalla circolazione ...
Nel novembre 2017, l'intero Dipartimento della Savoia, con capitale Chambery, è diventato una zona a tutela dell'aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto è legittimato ad imporre l'obbligo del bollino Crit'Air o escludere la classe di bollino 5, così come altre classi, dalla circolazione ...
Nel gennaio 2018, l'intero Dipartimento dell Isère, con capitale Grenoble, è stato dichiarato zona a tutela dell´aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto è ora legittimato ad imporre l'obbligo del bollino Crit'Air o escludere le classi di bollino 4 e 5, così come altre classi, dalla circolazione ...
Nell'ottobre 2017, l'intero Dipartimento della Vendée, con capitale La Roche-Sur-Yon, è stato dichiarato zona a tutela dell'aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto può imporre l'obbligo del bollino Crit'Air o anche escludere classi di bollino singole o anche tutte quelle più elevate dalla circolazione ...
Nel novembre 2017, l'intero Dipartimento dell'Eure-et-Loir, con capitale Chartres, è stato dichiarato zona a tutela dell'aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto è ora legittimato ad imporre l'obbligo del bollino Crit'Air ed escludere le classi di bollino 4 e 5 ...
Nel gennaio 2018, l'intero Dipartimento del Puy-de-Dôme, con capitale Clermont-Ferrand, è stato dichiarato zona a tutela dell´aria. Nel caso di un picco di inquinamento atmosferico, il Prefetto è ora legittimato ad imporre l'obbligo del bollino Crit'Air o escludere le classi di bollino 4 e 5, così come altre classi, dalla circolazione ...
Dal 01.07.2016, le città e i maggiori comuni francesi possono istituire delle cosiddette zone ambientali ZCR e ZPA. Tale facoltà è stata introdotta in base al decreto nazionale Décret Crit’Air del 29.06.2016 e al codice della strada francese ...

Le zone ambientali francesi ZCR e ZPA

Potete trovare la forma interattiva e zoomabile di questa mappa delle zone ambientali nella nostra applicazione gratuita di Green-Zones

Dal 01.07.2016, le città e i maggiori comuni francesi possono istituire delle cosiddette zone ambientali ZCR e ZPA. Tale facoltà è stata introdotta in base al decreto nazionale Décret Crit’Air del 29.06.2016 e al codice della strada francese.
In Francia esistono due tipi di zone ambientali: le zone a traffico limitato e le zone a tutela della qualità dell'aria.
Le zone in cui il traffico è soggetto a delle restrizioni sono chiamate "Zone a circolazione limitata" o "ZCR". Le zone istituite a tutela della qualità dell’aria invece sono chiamate "Zone di protezione dell'aria" o "ZPA".

Le zone ambientali ZCR

In Francia, l'istituzione di una ZCR è competenza della singola città o comune ed è regolata dalla legge Décret ZCR 2016-847 del 28.06.2016. La zona entra in vigore dopo 6 mesi di consultazioni legislative alle quali sono chiamate a partecipare tutte le parti interessate.
Per poter accedere alle zone ambientali ZCR istituite dalle città e dai comuni francesi, occorre essere in possesso di un bollino Crit'Air, disponibile in 6 classi/colori. Ulteriori informazioni e i dettagli relativi ai divieti di accesso sono disponibili qui.

Le zone a tutela dell'aria ZPA
A differenza delle zone ZCR, le "zone a tutela dell'aria" (in francese "Zones de protection de l’air" o ZPA) non sono permanenti e interessano solo agglomerati di comuni e grandi comuni (in francese "Metropole"). Tali zone vengono istituite per singoli comuni (es. Grenoble) o per alcune aree geografiche (es. Valle dell'Arve)
ed entrano in vigore sono in caso di elevati livelli di inquinamento atmosferico. Questo significa che le limitazioni al traffico vengono applicate solo se i valori soglia previsti per le emissioni di polveri sottili e ossidi di azoto vengono superati per più giorni consecutivi. In base a questi valori, viene successivamente stabilito quali bollini Crit'Air e in quale giornata possono accedere alla zona ambientale. Le regole variano in base alla zona ZPA e alla metropoli. Non appena le condizioni meteorologiche migliorano, le limitazioni vengono revocate. Ulteriori informazioni e i dettagli relativi ai divieti di accesso sono disponibili qui.

Il bollino Crit'Air, introdotto in Francia a partire dal 01/07/2016, si suddivide in 6 classi/colori. Esso è obbligatorio per tutti i tipi di veicolo e in tutte le zone ambientali francesi a traffico limitato. I veicoli più datati, che non hanno diritto al bollino Crit'Air, non potranno più circolare durante il giorno ...
Le immagini del bollino Crit'Air e la segnaletica relativa alle zone ambientali francesi a traffico limitato sono disponibili per il download in diversi formati e dimensioni ...
In questa sezione è possibile trovare le risposte ad alcune domande relative all'acquisto del bollino Crit'Air. Ricordiamo che il bollino Crit'Air, al momento, è previsto solo per i veicoli immatricolati in Francia.  ...
© OpenStreetMap-Mitwirkende & Green-Zones GmbH
Spesso acquistare un bollino francese Crit'Air non basta. In molti casi occorre sapere esattamente quale colore Crit'Air può accedere a una determinata zona, e in quale giorno e a quale ora invece vige un divieto di accesso per determinati tipi di veicolo. Maggiori dettagli relativi al servizio d'informazione in tempo reale di Green-Zones sono consultabili qui ...
In questa sezione è disponibile una panoramica dei diversi bollini previsti dalle diverse autorità nazionali in Europa: bollini ambientali, bollini per le polveri sottili, per gli ossidi di azoto, per i veicoli elettrici e per le emissioni di CO2. Sul nostro portale è inoltre possibile effettuarne l'acquisto ...
Grüne Plakette B MK 5653 (Guilloche)
Il bollino ambientale verde tedesco, denominato anche bollino delle polveri sottili, è previsto in Germania per i veicoli EURO 4 che desiderano transitare nelle zone ambientali tedesche a traffico limitato. Le informazioni relative al bollino ambientale verde tedesco sono disponibili in 21 lingue. Esso può essere acquistato nel nostro negozio online e l'elaborazione dell'ordine può avvenire anche in 24 ore ...
Gli ossidi di azoto e le polveri sottili, soprattutto dei veicoli diesel, sono la causa principale dell'introduzione delle zone ambientali a traffico limitato (ZCR) e del bollino Crit'Air in Francia. Maggiori informazioni relative agli ossidi di azoto e alle polveri sottili e alle loro dirette ripercussioni sulla salute sono consultabili in questa sezione. ...
Green Zones attraverso circa 40 siti web disponibili in più di 20 lingue offre la possibilità di informarsi riguardo a tematiche quali polveri sottili, ossido d’azoto, ambiente e CO2 e il conseguente aumento delle restrizione della circolazione all’interno dei paesi europei con l’istituzione di zone a traffico limitato ...